I vantaggi di avere un cardiologo a domicilio

visita cardiologica

Oggi come oggi avere la possibilità di poter chiamare un cardiologo a domicilio è un’opportunità a cui non si dovrebbe rinunciare. Sappiamo tutti che ottenere una visita cardiologica con i tempi del Sistema Sanitario Nazionale, in diversi casi, può essere un problema. Ma non solo, ci sono anche casi di urgenze, di patologie croniche e di problemi che, guarda caso, si manifestano sempre o nei giorni di festa o al fine settimana, quando di certo il medico di famiglia in ambulatorio non lo trovi e quando i pronto soccorsi sono strapieni di urgenze. Ecco che in questi casi avere una visita cardiologica direttamente presso il proprio domicilio diventa un lusso alla portata di tutti, vediamo quali sono i vantaggi di questo servizio.

1. Il cardiologo a domicilio è sempre disponibile

Il cardiologo a domicilio è sempre disponibile, questo è sicuramente il motivo principale per cui richiedere questo innovativo servizio. Se capita di sentirsi male al sabato, alla domenica, oppure durante le festività, l’unica cosa che puoi fare è recarti da una guardia medica, oppure in un pronto soccorso, sperando ovviamente che non ci siano molte urgenze. In una città come Roma, però, dove le utenze sono tantissime, la possibilità di non riuscire a fare la visita in tempi brevi e di essere rimandato al lunedì sono tante. E delle volte questo può essere anche fatale.

2. Dolore toracico

Il dolore toracico, o al torace, si manifesta come un fastidio, o proprio un dolore, localizzato nella parte sovrastante lo stomaco, quindi appunto all’interno del torace. Questo tipo di dolore preoccupa molto perché la prima cosa che si va a pensare è che sia un infarto, ma in realtà il dolore toracico o al petto ha diverse cause e, soprattutto, diversi esiti.

Può trattarsi, infatti, di un semplice dolore intercostale, risolvibile in pochi giorni, come può trattarsi di qualcosa di più grave, il punto è che senza una visita non lo si può sapere e quindi si rischia di andare incontro a esiti anche seri.

Il dolore al torace può essere dovuto a problemi al cuore, ma anche ai muscoli, ai tendini, ai polmoni, all’esofago, può essere il risultato di un’ernia iatale, che produce un dolore e delle fitte al petto talvolta simili al dolore da infarto. Ma come detto, senza una visita non si può arrivare a una vera diagnosi. In particolare bisogna ricorrere al 118 o a una visita medica urgente quando si ravvisa una pressione forte o una sensazione di costrizione che dura oltre il quarto d’ora o se il dolore si irradia anche verso schiena e braccia. Altri sintomi da considerare assieme al dolore toracico sono il respiro faticoso, nausea, sudorazione.

3. Infarto, come riconoscerlo

Prima di tutto cerchiamo di capire cosa è veramente un infarto. Questa disfunzione cardiaca ha luogo quando il flusso del sangue che è diretto a una parte del miocardio si blocca e se questo flusso non viene subito ripristinato la porzione del muscolo interessata dal mancato apporto di sangue ossigenato muore. La causa principale dell’infarto è una patologia chiamata aterosclerosi, ovvero l’accumulo di grasso lungo le pareti delle arterie coronariche.

Questo accumulo di grasso forma una placca. Se questa placca si rompe, si viene a formare un grumo di sangue sulla sua superficie e se questo coagulo diventa grande può ostruire il regolare flusso del sangue, in parte o del tutto. In questo modo l’ossigeno trasportato dal sangue non circola e non raggiunge quella parte del cuore collegato all’arteria interessata.

Se l’ostruzione delle arterie coronarie non viene curata può insorgere un grave danno al cuore: il muscolo del miocardio inizia a cedere e si forma del tessuto cicatriziale.

I principali sintomi dell’infarto sono una sensazione di forte pressione e dolore al torace, un respiro corto, vomito e nausea, disagio o dolore agli arti superiori, al collo e anche alla schiena.

Non ci sono altri modi per comprendere se si tratti di un infarto in corso o se invece non sia qualcosa di più blando. L’unica cosa da fare al minimo sospetto è quella di sottoporsi nel più breve tempo possibile a una vista medica specialistica effettuata da un cardiologo in modo da escludere o riconoscere un infarto e trattare il caso di conseguenza.

Se l’aiuto è tempestivo, anche in caso di infarto c’è un’ottima probabilità di riprendersi, grazie anche alle nuove tecnologie. Bisogna però essere davvero tempestivi e chiedere aiuto al più presto.

 

4. Una visita direttamente a casa tua

Un altro vantaggio di poter avere un cardiologo a casa propria è quello che, appunto, si potrà restare nell’intimità delle proprie pareti domestiche senza essere costretti a uscire. Questo è molto utile in casi particolari come per esempio quando a richiedere la visita è un paziente allettato, magari in seguito a un trauma o perché anziano e con patologie che non gli consentono di deambulare. Non solo, questa possibilità è fondamentale per quei pazienti psichici che hanno difficoltà a rapportarsi con la gente e più in generale con l’ambiente esterno. Delle volte, costringere questa tipologia di pazienti a uscire di casa per fare delle visite diventa un vero problema e se non vi sono operatori preparati le difficoltà possono essere insormontabili. Anche nel caso di donne in gravidanza o di visite a bambini molto piccoli il vantaggio di una visita cardiologica a domicilio è rilevante.

5. Non devi fare file

tracciatoQuesto vantaggio si riallaccia al primo, e cioè a quello di poter fruire di una visita cardiologica quando si vuole. Con una visita a domicilio si eviterà di fare immense file. Sappiamo tutti come sia difficile farsi dare un appuntamento, ma non solo, una volta ottenuto sovente si deve attendere nella sala d’attesa, spesso anche in piedi perché i posti a sedere non bastano e se si hanno problemi di deambulazione o di altra natura, questo può diventare uno scoglio da superare, se si può. Con una visita a domicilio, invece, si prende l’appuntamento e si attende comodamente a casa prop
ria
l’arrivo del medico. Niente file in piedi.

6. Professionalità e cortesia a casa tua

In una sola parola hai un servizio professionale direttamente a casa tua, una visita completa e curata effettuata da un medico laureato e abilitato che presta servizio privatamente.