Pneumologo a Roma: cos’è e che servizi può offrire a domicilio?

pneumologo

Tempo di raffreddori, influenze e patologie dell’apparato respiratorio in genere, la cattiva stagione, soprattutto a causa dei frequenti sbalzi di temperatura, ogni anno porta con sé un carico di virus e batteri che risparmiano davvero poche persone. Ma se per quanto riguarda alcuni ceppi dell’influenza, le persone con un problema al sistema immunitario possono provare a proteggersi col vaccino, per rinovirus e streptococchi l’unico rimedio utile è quello di frequentare luoghi più esposti al contagio o cercare di proteggersi come si può se non si ha la possibilità di evitare centri commerciali, scuole, uffici pubblici. Può capitare quindi, per esempio per chi vive nella capitale, di aver bisogno di uno pneumologo a Roma e di non sapere cosa fare se questo bisogno capita durante le feste o il fine settimana.

Pneumologo a Roma o nelle grandi città, attese troppo lunghe

Quando un malanno deve venire non ci manda certo il preavviso, ma che venga sempre durante il fine settimana o durante le festività, quando fare una visita è praticamente impensabile, è purtroppo quasi un’ironica consuetudine.

Oltre a questi casi di emergenza, tuttavia, vi sono grandissime difficoltà ad accedere a una visita medica specialistica anche in periodi che non sono, per così dire, critici. Purtroppo questo dipende dalle condizioni sempre più disastrose della sanità pubblica, di tutti i tagli che sono stati fatti e che potrebbero continuare a essere fatti. Questo significa attese lunghissime nelle liste per prendere un appuntamento, oppure di dover accettare la visita a chilometri di distanza dalla propria città. Chiaramente per molti pazienti questo è assolutamente un disagio. Bisognerebbe, comunque, prima valutare se la problematica che si è presentata sia risolvibile o se, invece, possa trattarsi di qualcosa di serio.

Infezioni alle vie respiratorie, quando preoccuparsi

Iniziamo subito col dire che le infezioni più comuni alle vie respiratorie non hanno frequenti esiti negativi, a meno che la persona che ne è affetta non abbia già delle problematiche, come un’età avanzata o viceversa molto giovane, un neonato per esempio, o un malato cronico. Insomma, generalmente il classico raffreddore non da complicazioni e si risolve spontaneamente, mentre ci sono certe infezioni ben più serie, o che sopraggiungono in pazienti che hanno già dei problemi, che possono diventare seriamente pericolose.
Le infezioni alle vie respiratorie si dividono in infezioni alle vie respiratorie superiori e infezioni alle vie respiratorie inferiori.

    Infezioni vie respiratorie superiori: colpiscono faringe, laringe e naso e sono, come abbiamo detto, piuttosto frequenti, soprattutto durante la cattiva stagione. La maggior parte di queste infezioni sono causate da virus, quindi come già molti sanno, è perfettamente inutile utilizzare gli antibiotici che, invece, sono efficaci sono contro le infezioni batteriche.Come tutte le infezioni di origine virale, anche quelle che affliggono le vie respiratorie sono molto contagiose. I tipi di virus sono oltre 160, si capisce quindi che è molto facile venire contagiati da uno o più di loro. Questo avviene per contatto e per via aerea, starnuti, colpi di tosse, che mettono in circolo le goccioline d’acqua infette che vengono inalate e contagiano. Tra le patologie alle vie respiratorie superiori le più comuni sono il classico raffreddore, tonsillite, sinusite, laringite, tracheite.
    Infezioni alle vie respiratorie inferiori: queste infezioni possono dare qualche problema in più rispetto a quelle precedentemente descritte, tanto da indurre a recarsi presso una guardia medica nelle fasi acute. Tra quelle più serie, anche se possono avere un decorso benigno oggi, si segnalano la bronchite, polmonite, pertosse, bronchiolite, queste ultime due sono pericolose soprattutto entro il primo anno di vita. Le patologie alle vie respiratorie inferiori diventano molto pericolose in caso di soggetti compromessi.Tra i maggiori responsabili troviamo agenti patogeni come lo streptococco, l’haemophilus, ma anche la Legionella, una patologia che non da tutti è conosciuta e che si trasmette, prevalentemente, mediante acqua calda, quindi è possibile contrarla facendosi una banale doccia in un hotel, come è successo ad alcune persone circa un anno fa.

Nel caso in cui si riconoscano sintomi importanti, come febbre elevata o difficoltà respiratorie, si dovrebbe fare una visita. La guardia medica Roma, Milano o qualsiasi altra grande città, purtroppo, non sempre è però accessibile per persone che hanno difficoltà per esempio deambulatorie o psichiche.

E se il malato non si può muovere da casa?

anziano polmoniteOltre alla difficoltà oggettiva nel riuscire ad avere un appuntamento da un bravo pneumologo a Roma e nelle grandi città in genere – anche se ormai perfino i piccoli centri sono al collasso – c’è da considerare anche il fatto che molti pazienti sono assolutamente impossibilitati a muoversi da casa. Per esempio è questo il caso dei pazienti allettati, soprattutto anziani, o che soffrono di ulteriori patologie debilitanti. In questi casi è davvero impensabile sia attendere mesi per la visita specialistica, sia spostarsi da casa.

Fortunatamente oggi si può fare affidamento su servizi domiciliari: il medico viene a casa tua e non devi aspettare mesi! Si tratta di un servizio nuovo dove medici regolarmente laureati e specializzati, con esperienza anche nelle corsie degli ospedali pubblici, hanno scelto di esercitare la loro professione in forma privata, quindi organizzandosi per poter offrire un servizio a pagamento di elevata qualità, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, festivi inclusi.

Il miglior pneumologo a Roma lo si può avere direttamente in casa propria e senza dover attendere. Questa è una grandissima possibilità per chi ha parenti impossibilitati a muoversi, come un genitore anziano o un fratello o sorella disabile, ma anche per mamme con neonati che potrebbero avere come sintomo una febbre elevata e magari si trovano sole a casa o impossibilitate a portare il bambino a fare una visita all’ospedale.

I servizi a domicilio

I servizi medici a domicilio includono una guardia medica turistica a Roma, ma anche visite specialistiche in tutta la città e zone adiacenti, controllo con holter cardiaco e holter pressorio, perché oggi si può disporre di sofisticati strumenti diagnostici che possono essere trasportati agevolmente e che consentono di effettuare una visita esattamente come in studio.

Una patologia alle vie respiratorie non deve mai essere trascurata, meglio non aspettare i tempi biblici della sanità pubblica e richiedere un servizio comodo e rapido.